Lo "Stalking"

LO “STALKING” – O ATTI PERSECUTORI - CONSISTE IN UN INSIEME DI COMPORTAMENTI, LESIVI E CONTINUATI NEL TEMPO, MESSI IN ATTO DA UN INDIVIDUO E RIVOLTI AD UNAVITTIMA, CON L’OBIETTIVO DI CONTROLLARLA, LIMITARE LA SUA LIBERTÀ E AVERLA IN SUO POTERE.

I comportamenti persecutori possono essere :
DIRETTI (telefonate, sms, mail, minacce, ingiurie, inseguimenti o aggressioni fisiche, ecc.)
INDIRETTI (appostamenti, danneggiamenti, calunnie,invio di regali indesiderati, ecc.)

Lo stalker, può essere una persona nota a chi subisce atti persecutori oppure sconosciuta, ma nella maggior parte dei casi si tratta di un ex partner; sono soprattutto le donne ad esserne vittime ma non di rado anche gli uomini.

La vittima ha paura, vive in un continuo stato di allerta, teme per la propria incolumità e per quella delle persone a lei più vicine.

Di conseguenza, è spesso costretta a modificare, a volte a stravolgere le proprie abitudini (non uscire sola, cambiare il numero del cellulare, i tratti di strada solitamente percorsi, orari e organizzazione del tempo libero…fino a cambiare casa!).

Gli atti persecutori comunemente conosciuti come “stalking” non riguardano solo i rapporti di coppia, amicizia, affettivi in genere finiti, ma anche rapporti di lavoro . Chi subisce atti persecutori o può tendere a sottovalutare i rischi, ha spesso difficoltà a parlarne con qualcuno e a chiedere aiuto, per paura, vergogna , nella speranza che tutto finisca al più presto.

TAGS: STALKING | ATTI PERSECUTORI

Riferimento Maurizio Benatti

Il nostro sito utilizza i cookie, per agevolarti nella navigazione e consentirti di acquistare online. Continuando a navigare nel nostro sito, E CLICCANDO SU AGREE, l'utente accetta il loro utilizzo. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information